Pubblicato il 30. Agosto 2019

OFFICE KNIGGE: dieci regole per convivere al meglio con i colleghi

Business Knigge

Adolph Franz Friedrich Ludwig Freiherr Knigge (1752 – 1796) scrisse il libro “Über den Umgang mit Menschen” (“Informazioni sull’interazione con le persone”).

È diventato rapidamente noto come “Knigge” (manuale di etichetta) e da allora il cognome dell’autore è stato utilizzato come sinonimo di “libri sull’etichetta”, nonché di regole e manuali di galateo di ogni tipo.

È interessante notare che l’originale “Knigge” non era un manuale di etichetta nel senso odierno del termine.
Il barone Knigge era preoccupato piuttosto per il tatto e la cortesia nell’interazione tra generazioni diverse, diverse occupazioni e differenti personalità. Ha persino affrontato il tema dell’interazione con se stessi.

Le seguenti “dieci regole per la vita in ufficio” tentano di catturare lo spirito illuminante del Barone Knigge e di allinearlo alle esigenze della vita lavorativa moderna:

1. SOLIDARIETÀ E CORRETTEZZA
In realtà è ovvio: ognuno dovrebbe evitare di essere una sorta di barriera al miglioramento personale, mettendo in campo empatia e buon senso.
Non prendere parte ai gossip di ufficio aiuta a migliorare l’ambiente di lavoro ed evita che malumori e incomprensioni possano generare fenomeni di mobbing.
Questo attengiamento ti renderà un collega esemplare, perché chi rimane fuori dai giochi di potere e dai pettegolezzi dimostra intelletto ed empatia e si guadagna la fiducia dei colleghi.

 

2. EDUCAZIONE
I moderni assetti degli uffici, spesso in open space o ambieni informali, sono sicuramente piacevoli ma non devono essere un’occasione per presentarsi sempre senza preavviso alle scrivanie degli altri colleghi. Fissate appuntamenti utilizzando, ad esempio, gli strumenti di comunicazione aziendale come email o app di messaggistica interna.

 

3. COMPOSTEZZA
Mantieni sempre la calma, cercando di non trasmettere ai colleghi ansia, preoccupazione e malumori derivanti dalla tua vita privata. Questa è sicuramente una delle regole più importanti dell’Office-Knigge!

 

4. IMPEGNO
Se noti che non riesci a completare un’attività nei tempi concordati, parlane con i tuoi colleghi e chiedi loro aiuto. Se hai la tendenza a sovraccaricare, è tempo di imparare a dire di tanto in tanto di no.

 

5. PUNTUALITÀ
Questa tematica è molto simile all’impegno. Ovviamente potrà capitare che il treno a sia in ritardo o che il traffico ti rallenti, ma se il ritardo diventa la regola, dovrai aggiustare un po’ il tiro.

 

6. TENDI LA MANO
Se un collega trasporta qualcosa di pesante, aiutalo. Se non hai tempo o le capacità fisiche per farlo, tieni la porta aperta. Prepara più caffè se non ne rimane per tutti, soprattutto se l’ultima tazza versata è la tua.
L’ “Office-Knigge” lo dice chiaramente: colleghi, stagisti e tirocinanti non sono assistenti personali o gli addetti alle pulizie.

 

7. CASUAL O FORMALE?
In ufficio vale quanto segue: la posizione nella gerarchia è superiore sia all’età che al sesso. Anche se il capo è più giovane di te, è l’unico che può invitarti ad usare il “tu” o a essere chiamato per nome. Secondo l’ “Office-Knigge” lo stesso vale per i colleghi, anche di lunga data, che lavorano all’interno dell’azienda da più tempo di te.

 

8. TONO DI VOCE
Modula il tono di voce a seconda dell’ambiente e della situazione in cui ti trovi. Soprattutto negli uffici open space, i tuoi colleghi ti ringrazieranno per queste accortezza.

 

9. VOLUME SMARTPHONE
Ciò che vale per la tua voce vale anche per il tuo smartphone. Assicurati che la suoneria non sia troppo alta, e quando possibile, seleziona il tono di vibrazione. È inoltre consigliabile utilizzare la suoneria più neutra possibile per le ore di ufficio o i telefoni aziendali: una suoneria da “discoteca” può essere un po’ destabilizzante!

 

10. MALATTIA
Se hai una malattia contagiosa, come l’influenza ad esempio, rimani a riposo a casa. Continuando a presentarti in ufficio non fari altro che diffondere il virus.
Non solo i tuoi colleghi ti ringrazieranno, il riposo gioverà anche alla tua salute e migliorerai più velocemente.

In generale le regole di Knigge, sia quelle moderne che quelle più tradizionali, sono solamente indicazioni che vanno sicuramente ascoltate, ma anche adattate e inserite in contesti più ampi in cui il tuo istinto e buon senso ti aiuteranno a prendere le decisioni più giuste!

 

— — — —

Segui tutti gli aggiornamenti di Westhouse Italia sul nostra profilo LinkedIn

La tua opinione su questo articolo
Grazie mille!
Si è verificato un errore
Alla nostra pagina ricerca di lavoro